Smaltire Rifiuti Edili

Come smaltire i rifiuti edili? Una domanda che ci poniamo nel momento in cui stiamo effettuando dei lavori a casa. Dove buttare tutti questi rifiuti? Possono essere gettati nei comuni cassonetti della spazzatura?

La risposta a questa domanda è assolutamente no! I rifiuti edili sono classificati come speciali e pertanto devono essere smaltiti correttamente, seguendo quelle che sono le regole e le norme previste dalla legge italiana ed europea.
Smaltire i rifiuti edili si rivela un lavoro estremamente semplice se ci si rivolge ad una ditta esperta nel settore. Cosa può fare la ditta per te?

Il suo compito è quello di ritirare questi rifiuti speciali e trasportarli verso un centro apposito, per essere smaltiti correttamente e in alcuni casi lavorati fino a diventare nuovo materiale utile per la costruzione e il rifacimento delle abitazioni.

Vediamo insieme cosa intendiamo per rifiuti edili, quali sono generalmente quelli più comuni e come procedere con lo smaltimento.

Smaltire Rifiuti Edili, Primo fra tutti i Calcinacci

Qualunque lavoro edile decidi di iniziare presso la tua abitazione privata o i tuoi uffici aziendali o il tuo locale commerciale, sicuramente ti ritroverai di fronte un quantitativo considerevole di calcinacci. Ma cosa sono i calcinacci?

Parliamo di tutti quei detriti e rifiuti come le piastrelle, i cocci in ceramica, i pezzi di cemento, i pezzi di intonaco, insomma tutto ciò che si crea nel momento in cui ci apprestiamo a demolire un muro o a costruire una parete.
I calcinacci, così come tutti i rifiuti edili, devono essere portati in un centro di raccolto apposito per poter essere smaltiti correttamente, secondo quanto stabilito dalla legge.

La ditta di smaltimento ti rilascia il Formulario di Identificazione dei Rifiuti, un documento con il quale viene attestato il corretto ritiro del rifiuto e conseguente trasporto verso il centro di raccolta.

Vedi Anche  Guida per applicare lo stucco veneziano

Ci sono tuttavia altri materiali da smaltire che derivano da lavori di costruzione o di demolizione. Ecco qualche esempio!

Smaltire Rifiuti Edili: Cartongesso, Materiali Isolanti, Guaina

Oltre ai calcinacci abbiamo altri rifiuti che derivano da lavori di costruzione o ristrutturazione. Pensiamo al cartongesso; si tratta di un materiale molto utilizzato nel campo dell’edilizia per via della sua versatilità. Può essere utilizzato per costruire degli arredi, come pareti decorative, archi o colonne, librerie, può essere impiegato per l’isolamento termico e acustico delle pareti.

Altro materiale comune sono gli isolanti: parliamo in particolare della lana di roccia e della lana di vetro, impiegato per la coibentazione delle pareti; evitano la dispersione del calore prodotto all’interno dell’abitazione e isolano la casa dal freddo invernale e dal caldo estivo.

La guaina bituminosa invece serve per impermeabilizzare strutture come i balconi, i terrazzi, i tetti, evitando che l’acqua della pioggia filtri all’interno delle pareti, danneggiando i muri e creando macchie di muffa.

Per maggiori informazioni sullo smaltimento del cartongesso o di altri materiali puoi visitare il portale smaltimento-rifiuti.com: attraverso questo sito verrai messo in contatto con una ditta della tua zona per un preventivo gratuito!

Chiudi il menu